Prima visita pediatrica

La prima visita pediatrica è in genere un semplice controllo sullo stato di salute del neonato che ha, più che altro, la funzione di tranquillizzare i genitori chiarendo eventuali dubbi e rispondendo alle loro domande sulle prime fasi di vita del bambino.

Visita pediatrica di controllo

È un controllo di routine da effettuare a cadenza regolare per valutare la crescita e lo sviluppo psicomotorio del bambino.

Visita pediatrica domiciliare

La visita pediatrica domiciliare viene effettuata in caso di “non trasferibilità” dell’ammalato e solo qualora ritenuta necessaria secondo la valutazione del pediatra.

Prima visita allergologica

La prima visita allergologica serve a individuare le cause delle manifestazioni allergiche per proporre il trattamento più adeguato per la cura del paziente.

Visita allergologica di controllo

È un appuntamento periodico per verificare il decorso della patologia allergica e l’efficacia delle terapie.

Lo screening consiste nella determinazione differenziale degli anticorpi nel sangue che comunemente possono provocare allergia.

Immunizzazione per allergia, chiamata anche immunoterapia specifica, viene effettuata nei pazienti affetti da allergie respiratorie (pollini, acari, muffe) e allergia da imenotteri. La desensibilizzazione si basa sul principio di somministrare al paziente quantità piccole progressivamente crescenti degli allergeni che provocano la reazione allergica.

Il Prick-Test per allergie è un test cutaneo per il controllo della reazione allergica a diversi tipi di sostanze. Al paziente vengono applicate modeste quantità dell’allergene della sostanza sospettata di provocare la reazione. L’applicazione avviene solitamente sull’avambraccio interno, favorendone la penetrazione nella pelle con piccoli aghi sterili. Se in corrispondenza dell’applicazione si verifica un’eruzione cutanea, sotto forma di rash, pomfi o chiazze rosse, il paziente è molto probabilmente positivo a quel tipo di allergene e può essere formulata una diagnosi.

Test epicutanei a lettura ritardata o patch test, sono uno strumento diagnostico fondamentale per la diagnosi delle dermatiti da contatto. Viene eseguito ambulatorialmente, applicando sulla cute del dorso del paziente alcuni cerotti (patch) con le sostanze (o apteni) da testare. È un test a lettura ritardata, quindi il cerotto viene rimosso dopo 48-72 ore dall’applicazione.

Lo screening allergologico è un check up allergologico completo in vitro. È utile per l’inquadramento dei soggetti allergici con sensibilizzazioni multiple da avviare all’immunoterapia e nella differenziazione tra allergie alimentari che provocano sintomi minori da quelle potenzialmente severe.

Il test di screening è l’ultima generazione dei test diagnostici che, sfruttando il più recente progresso scientifico e tecnologico, permettono di indagare un più alto numero di elementi simultaneamente.

I test per le intolleranze alimentari hanno lo scopo di verificare l’esistenza di un’allergia alimentare, che si verifica quando l’organismo reagisce a un alimento attivando il sistema immunitario.

La vaccinazione consiste nella somministrazione di un vaccino sia a scopo profilattico (vaccinoprofilassi) che a scopo terapeutico (vaccinoterapia).