Eczema o dermatite nel bambino?

Eczema o dermatite?

Quando il tuo bambino presenta sulla cute delle aree disidrosiche (secche) caratterizzate spesso da arrossamento e accompagnate da un forte prurito, molto probabilmente si tratta di un eczema: una patologia cutanea non contagiosa di frequente riscontro clinico nei neonati (le statistiche riportano l’incidenza in 1 neonato su 10). La sua peculiarità è che si tratta di una malattia infiammatoria cronica, per cui le lesioni eczematose sono ricorrenti. Nei bambini e soprattutto nei neonati l’eczema è una frequente affezione della pelle che viene chiamata anche eczema atopico e dermatite atopica, in cui il termine atopia fa riferimento alla naturale tendenza di un soggetto a sviluppare allergie e anafilassi. In genere, l’eczema o dermatite atopica si sviluppa nei primi anni di vita. Se compare in età infantile si manifesta sotto forma di aree di pelle secca e squamosa. Queste aree spesso interessano il cuoio capelluto, la fronte e il viso. Sono molto frequenti anche manifestazioni sulle guance. A prescindere dalla sede, l’infiammazione è spesso associata a un intenso prurito, talvolta così forte da impedire il sonno; un lattante può strofinarsi la pelle contro le lenzuola o un tappeto per alleviare il prurito e in generale grattandosi il soggetto può procurarsi infezioni.

Che cos’è l’eczema?

La dermatite atopica o eczema atopico è una malattia cutanea infiammatoria cronica caratterizzata da intenso prurito e lesioni eczematose ricorrenti. Attualmente, evidenze epidemiologiche e molecolari hanno messo in dubbio la centralità del ruolo dei meccanismi allergici, e nonostante l’importanza del meccanismo immunitario, hanno messo l’epidermide e la sua funzione di barriera al centro della ricerca e dei tentativi di gestione della patologia.

Qual è la sua incidenza nel corso della vita ?

In oltre il 60% dei casi si manifesta nel primo anno di vita, nell’85% dei casi entro i 5 anni, ma può comparire a qualsiasi età.
In genere remissione entro i 3 anni, o al massimo in età puberale (all’età di 13 anni il numero di casi risulta dimezzato). I dati sull’epidemiologia della dermatite atopica in età adulta non sono chiari: si stima che la prevalenza di DA in età adulta sia intorno all’ 1%.

Quali sono i sintomi?

Le lesioni eczematose possono essere acute, subacute o croniche:

  • fase acuta : eczema, arrossamento , vescicole, più o meno con emissione di liquido (essudato);
  • fase cronica: chiazze , cute secca, desquamante con lesioni da grattamento. In questa fase la cute può diventare perfino più spesso , scura e desquamante (lichenificata).

Come si capisce se si tratta di eczema atopico?

Al di là della sintomatologia, si comprende che si tratta di atopia quando l’eczema è caratterizzato da una chiazza eritematosa, nel cui contesto dovrebbero essere osservabili delle minute vescicole sierose. In realtà osservare le vescicole non è mai facile e non è quasi mai possibile perché essendo queste lesioni intensamente pruriginose, il paziente si presenta al medico con le vescicole completamente abrase, quindi quello che si osserva è la lesione crostosa sopra la vescicola. La diagnosi è essenzialmente clinica e si basa sull’anamnesi e l’esame obiettivo. In casi eccezionali occorrono indagini specifiche che deciderà il pediatra caso per caso.

Quali sono le cause?

La patogenesi della dermatite atopica è multifattoriale ed è dovuta fondamentalmente a una predisposizione genetica che comporta:

  • un difetto della barriera epidermica;
  • un’alterazione del sistema immunitario.

Hanno un ruolo chiave, oltre alla predisposizione genetica, anche fattori ambientali come l’esposizione ad allergeni alimentari, inalanti perenni e stagionali, irritanti (inclusa l’esposizione all’acqua “dura”) e allergeni da contatto (nichel), infezioni, stress emotivo e abitudini di vita quali l’igiene personale. Il fattore di rischio più importante è una storia familiare positiva per malattie atopiche, in particolare per dermatite atopica. Se entrambi i genitori hanno una malattia atopica, la probabilità aumenta ulteriormente. Allo stesso modo i bambini che manifestano problemi di dermatite atopica saranno più soggetti allo sviluppo di allergie durante la crescita e in età adulta. Dal punto di vista genetico, alcuni studi suggeriscono che tra il 20 e il 30% delle persone con eczema abbia una variazione genetica che compromette lo strato più esterno della pelle e la rende più vulnerabile di fronte all’attacco esterno.

Come trattare l’eczema?

Comprendere la causa dell’eczema serve anche a stabilire quale sia la migliore strategia di trattamento. Non esiste, tuttavia, una cura definitiva bensì un percorso terapeutico che aiuti a tenere sotto controllo la manifestazione e a prevenire le recidive.
Se si sospetta un fattore esterno (allergico) questo va immediatamente allontanato. La terapia è principalmente di tipo locale mediante l’utilizzo di creme cortisoniche in fase acuta al fine di ridurre l’infiammazione e i sintomi (rossore e prurito), nonché alla prevenzione delle recidive mediante l’uso continuo di creme idratanti nelle fasi di remissione. In alcuni casi, in cui il prurito è intenso e non controllabile con la terapia locale, lo specialista può consigliare un antistaminico per via orale.

Quali regole d’oro adottare nel bambino con eczema atopico ?

  • Ricordare che la dermatite è una malattia infiammatoria cronica caratterizzata da continue remissioni e peggioramenti.
  • Gli eventuali peggioramenti non sono necessariamente dovuti ad allergie alimentari (se non comprovate) ma semplicemente ad un fase di peggioramento, quindi è necessarrio evitare di fare diete di eliminazione di alimenti se non vi è una comprovata e reale allergia.
  • Trattare sempre con estrema cura la pelle dei bambini idratandola continuamente anche più volte al giorno.
  • Non usare lana o fibre sintetiche quali acetato o paille a contatto con la pelle, ma solo cotone e possibilmente di colore chiaro.
  • Evitare sempre il “ fai da te “ ed affidarsi al pediatra, allergologo o dermatologo per condividere la strategia terapeutica migliore.